CactusFollia

…tutto sulla coltivazione delle piante grasse e succulente

Eliminare la cocciniglia radicale

1 Commento

I prodotti chimici per debellare la cocciniglie radicale dalle piante succulente

Cocciniglia radicale su Huernia laevis

Cocciniglia radicale su Huernia laevis

Nonostante siano da preferire i rimedi naturali, molte volte la pianta grassa è ormai infestata dalla cocciniglia radicale.

In alcuni casi ciò può essere dovuto ad una cattiva areazione dei vasi, specie se di plastica e se disposti uno accanto all’altro in una piccola serra con poco ricircolo d’aria e/o ristagno di umidità.

Come ci si può accorge per tempo della cocciniglia radicale?
L’operazione di rinvaso è quella più adatta per controllare lo stato delle radici e l’eventuale presenza della cocciniglia radicale.
In genere andrebbero eseguiti ogni 2-3 anni, variando da specie a specie… in modo da permettere alla pianta di crescere in un vaso più grande e in un terriccio rinnovato.

Una pianta colpita da cocciniglia radicale appare in stasi, cioè non cresce più, non fa nuove spine e, con l’arrivo della bella stagione, non riprendere a crescere come le altre apparendo in alcuni casi addirittura molto deperita.

Elenco dei principali prodotti chimici:

  • Reldan 22
    Si tratta di un prodotto che agisce per contatto, quindi non efficace come un sistemico e non preventivo, ma ha ottima azione contro la cocciniglia, il ragnetto rosso e gli sciardi.
    Normalmente si diluiscono 2-4 ml per litro d’acqua.
    [contiene Clorpirifos-metile]
  • Confidor
    Ottimo prodotto sistemico che va somministrato quando le piante sono in vegetazione, è inutile durante il riposo invernale; in primavera con la ripresa vegetativa, è possibile effettuare due annaffiature consecutive a distanza di 10-15 giorni, comunque quando la terra si è completamente seccata.
    Preventivamente, in autunno, si può fare un’annaffiatura prima della stasi vegetativa ed una prima della ripresa vegetativa.
    [contiene imidacloprid]
  • Fenix
    Come il Reldan22 viene spruzzato sulle parti aeree della pianta in caso sia visibile cocciniglia cotonosa, non è sistemico, ma da contatto.
    Annaffiando in primavera si agisce sulle neanidi che stanno iniziando ad uscire dai nidi.
    [contiene Dicofol]

Vi sono infine, dei rimedi naturali, secondo me adatti però solo quando la pianta non è ormai infestata dalla cocciniglia radicale o come azione preventiva:

  • Inserire sul fondo del vaso una pallina di naftalina che tiene alla larga dal terriccio vari tipi di insetti nocivi per le piante grasse;
  • Togliere gli insetti a vista con un cotton-fioc imbevuto di alcool denaturato.

 

Spero che questa piccola guida vi sia stata utile… accetto consigli e suggerimenti in base alle vostre esperienze con questo parassita fastidioso!

 

Annunci

One thought on “Eliminare la cocciniglia radicale

  1. L’ha ribloggato su CactusFolliae ha commentato:

    Può essere sempre un articolo utile, soprattutto in questo periodo invernale quando le nostre piante grasse sono al riparo in serra:

Dimmi la tua! ...lascia un commento! :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...